Daniela Carini
 

FITOTERAPIA

Antica e rinomata arte del curare i malanni tramite l’utilizzo di sostanze naturali derivate da piante medicinali.

 

Il mondo vegetale ha destato da sempre l’interesse dell’uomo per la grande possibilità che offre dal punto di vista terapeutico. Solo davvero tantissime le piante, anche comuni, che possono essere utilizzate con effetti benefici davvero sorprendenti.

 

Nella mia famiglia lo studio delle erbe è una passione che viene portata avanti da molti anni e personalmente ho avuto la fortuna di usufruire delle conoscenze correlate ad essa fin da piccolissima. Questo ha comportato un livello di conoscenza lineare che permette, oltre all’utilizzo proprio di ogni erba singola, l’utilizzo dell’importante principio di sinergia terapeutica che favorisce il potenziamento degli effetti terapeutici usando specifiche erbe in associazione.

 

Infatti, se un’erba ha sul fisico umano un certo effetto terapeutico e un’altra erba ne ha un secondo, insieme spesso si assiste non tanto alla somma dei due effetti ma allo sprigionarsi di uno specifico effetto dovuto all’associazione delle due. Questo livello di conoscenza non è sempre noto, ma resta di basilare importanza per chi utilizza principi vegetali e ovviamente per chi li assume. Se poi le erbe messe in un composto sono tante gli effetti terapeutici di ognuna e dell’insieme vanno studiati con particolare attenzione.

 

Personalmente utilizzo diversi tipi di applicazione dei principi vegetali:

 

  • Sotto forma di estratto
  • Infusi
  • Unguenti
  • Oleoliti
  • Polveri
  • Bagni di erbe (questi in particolar modo appartengono come tradizione alla mia famiglia e consistono in bagni giornalieri alle mani ed ai piedi protratti anche per lunghi periodi che servono ad armonizzare l’organismo e possono spesso portarlo a salute anche in caso di malattie molto serie o particolari)